HomeCircolari Locali14-06 Rete di Verona – giugno 2014

14-06 Rete di Verona – giugno 2014

Lettera circolare della Rete di solidarietà internazionale

Radiè Resch di Verona – Giugno 2014

Cari amici della solidarietà della Rete Radié Resch di Verona, una circolare breve soprattutto per l’appuntamento tradizionale di metà anno, nei giardini Picotti Pettenella, i “Pettenella garden’s”, per un incontro di gioia e amicizia. Il nostro impegno di solidarietà ci ha permesso di conoscerci e di fare profonde amicizie fra di noi, anche in questi incontri conviviali che pratichiamo da una decina d’anni, perché l’impegno corrisponde ad un modo di vivere e stare insieme di grande semplicità e serietà. Vi aspettiamo tutti, anche chi non è mai venuto, anche i veronesi di adozione, come i Todeschini – Giometti di Brescia, anche se gli amici del Guatemala che ricevono la nostra circolare potranno esserci vicini solo in spirito, così come gli amici del Brasile o delle altre reti locali. L’appuntamento è giovedì 12 giugno alle 19.30, in via Marsala 12, la via che porta sulle colline, al Forte San Mattia e al Santuario di Lourdes per capirci, casa Pettenella Picotti. Chi ha difficoltà ci chiami al telefono, i numeri sono riportati in seguito. Sabato 31 maggio scorso ci siamo recati a Milano, con i gruppi della solidarietà col Guatemala. Il luogo era molto particolare, il Condominio Ecologico (così si chiama, e così si trova nel web), un condominio costruito 15 anni fa da una cooperativa di un centinaio di famiglie che hanno costruito un edificio a basso consumo energetico con locali e spazi comuni per la vita sociale, e con un grande giardino di proprietà, offerto poi al Comune di Milano e aperto al pubblico, alla Bovisa. In questo incontro hanno parlato Dante Liano, scrittore e intellettuale guatemalteco che vive a Milano da molto tempo: ha descritto la difficile situazione  che vive il Guatemala, dove l’oligarchia al potere ed i militari continuano impunemente la loro opera di sfruttamento del territorio (miniere) e della popolazione indigena (chiamata con termine offensivo “indios”, non maya, o indigeni,), collusi manifestamente con il narcotraffico. Il medico Maria Rossi ci ha raccontato del suo soggiorno ospitata da padre Clemente, a Canillà, entusiasta delle idee e delle azioni del nostro caro amico e dei suoi più vicini collaboratori, fra cui Nicolasa; Maria ha svolto volontariato sanitario per molti anni in Nicaragua, dove tornerà certamente, ma vuole agire anche in Guatemala, dove si è trovata particolarmente bene. In particolare Maria Rossi ha denunciato la situazione pericolosa legata alla presenza delle bande criminali, manovalanza del fiorente narcotraffico, le maras, violente e sanguinarie. Infine i coniugi Padovani, Piero e Maria Rosa, di Torino, ma legatissimi a Verona, hanno raccontato il loro recente viaggio confermando la situazione difficile dei maya, già evidenziata da Dante Liano e da Maria Rossi, e sostenendo l’importanza delle azioni italiane  di sostegno, dei gruppi presenti ed in particolare della Rete, che permette l’istruzione di base  e la prima formazione professionale degli abitanti delle zone maya, perché i Maya non frequentano le scuole per la miseria e l’isolamento della gente, perché le scuole sono in spagnolo e con maestri non maya. A Milano abbiamo anche parlato a distanza (Skype) con Filippo Gotti, anch’egli impegnato in progetti in Guatemala, era a Tunisi per un Progetto di solidarietà, e con Nicolasa in Guatemala, che ci ha appena mandato il nuovo Progetto per la Rete, firmato da lei e da p.Clemente. Ne parleremo diffusamente in seguito. Di questo bell’incontro Aldo Corradi sta preparando una relazione multimediale, per comunicare a tutti gli interessati gli interventi e le proposte dell’incontro. Ne daremo comunicazione appena possibile. Come già si è detto nella precedente circolare locale, la modalità di raccolta dei nostri contributi cambia: per adeguarci alla normativa abbiamo aperto un conto corrente in Banca Etica ed è su questo nuovo conto corrente che devono ormai confluire le collette periodiche. Per favore prendete nota delle nuove coordinate bancarie:

intestazione: RETE RADIE RESCH – GRUPPO DI VERONA

codice IBAN  IT 06 Z 05018 12101 000000 173184

Vi aspettiamo il 12. Si parlerà fra l’altro del recente viaggio in Palestina di Gianni, Maria, Gianco e Laura, e di come gestire la nuova colletta, di come segnalare regolarmente in circolare le entrate della colletta e le finalità indicate, per proseguire in continuità il grande lavoro di Emilio di quasi 50 anni, e raccoglieremo le idee di tutti. Ma soprattutto staremo insieme in amicizia e gioia, cenando insieme con quanto ciascuno porterà.

Un carissimo saluto da

Silvana e Dino

FOLLOW US ON:
14-06 Circolare nazi
Convegno nazionale 2
Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT