HomeCircolari LocaliRete di Padova Dicembre 2017

Rete di Padova Dicembre 2017

NATALE
Ma quando facevo il pastore allora ero certo del tuo Natale.
I campi bianchi di brina, i campi rotti al gracidio dei corvi
nel mio Friuli sotto la montagna,
erano il giusto spazio alla calata
delle genti favolose.
I tronchi degli alberi parevano creature piene di ferite;
mia madre era parente della Vergine,
tutta in faccende finalmente serena.
Io portavo le pecore fino al sagrato e sapevo d’essere uomo vero
del tuo regale presepio.

p. David Maria Turoldo

Ciao a tutte a e tutti, Buone Feste. Siamo nel periodo, cosiddetto, delle festività di fine anno. Luci e addobbi in tutte le strade, vetrine che richiamano all’acquisto di regali. Luci e “feste” che fanno dimenticare il vero Natale.
Molti anni fa, una “rivoluzione” aveva tentato di dare il giusto senso al Natale. Prendiamo a prestito una bella espressione di Ettore Masina “Tra il tutto che nessuno farà ed il nulla che si continua a fare, il poco è rivoluzionario”, per dirvi che le rivoluzioni non sono finite o, per dirla in altro modo, “la resistenza non va in ferie”. Riprendiamo allora un vecchio articolo tratto da “Com nuovi tempi” del 28 dicembre 1980 che parlava della rivoluzione nicaraguense che meglio spiega il messaggio che vi proponiamo:
“Nel desiderio di recuperare il vero significato popolare e cristiano delle feste natalizie, il governo di ricostruzione nazionale del Nicaragua ha emesso un decreto che proibisce la pubblicità che utilizza a fini commerciali il Natale e qualsiasi riferimento alla nascita di Cristo. Il decreto inviato al consiglio di stato per l’approvazione, suona così:
“La Giunta di Governo di ricostruzione nazionale della repubblica del Nicaragua considerando:
a) che per la prima volta nella sua storia il Nicaragua è libero e che è urgente riscattare le feste natalizie dal carattere puramente commerciale e mercantilistico che hanno avuto in passato;
b) che, nell’ambito del cambiamento delle strutture fondamentali effettuato dalla nostra rivoluzione, le feste natalizie debbono ricuperare il loro vero significato popolare e cristiano;
decreta che
Art. 1. E’ proibito ogni tipo di annuncio o promozione commerciale – per via di stampa, di televisione, di radio o di qualsiasi altro mezzo – che utilizzi o invochi il natale o qualsiasi rapporto con la data della nascita di Cristo allo scopo di incentivare la vendita di articoli o servizi.
Art. 2. Le imprese commerciali, le agenzie di pubblicità e i mezzi di diffusione che violino l’art, 1 dovranno pagare una multa equivalente al quadruplo della pubblicità contrattata, nonché a dieci il premio pubblicizzato come stimolo promozionale. Le multe e i premi in questione saranno devolute al Ministero del benessere sociale che le applicherà a beneficio dei programmi per l’infanzia.
Art. 3. L’applicazione del presente decreto è affidata alla direzione dei mezzi di comunicazione, presso il Ministero della cultura.
Art. 4. L’applicazione del presente decreto non comporta nessun pregiudizio della pubblicità e propaganda normale delle imprese.”

Notizie
Convegno nazionale 2018
Si sta preparando il Convegno biennale del prossimo anno, si terrà ancora a Trevi nei giorni 13, 14 e 15 aprile 2018.
Il Convegno avrà come titolo “La solidarietà non è reato: resistiamo umani”. Sempre più spesso vediamo che si vorrebbe far passare l’idea che la solidarietà può essere un reato. Non è la prima volta che succede nella storia. Anche ai tempi del nazismo, come ci ha ben ricordato Ercole Ongaro, chi aiutava gli ebrei a sottrarsi alla persecuzione, veniva perseguito e condannato; giornalisti, giuristi e i nostri “testimoni” ci aiuteranno ad approfondire questo tema.
Contemporaneamente al Convegno si sta organizzando anche un Seminario Giovani dal titolo “E se io fossi al tuo posto?”. Il Seminario, pensato per giovani dai 16 ai 25 anni, avrà un suo percorso autonomo, anche se poi ci sarà un momento di sintesi in comune.

FOLLOW US ON:
Dicembre 2017 Num.11
Rete di Quarrata Dic
Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT