HomeVerbali coordinamenti (Page 3)

Verbale del Coordinamento Nazionale – Quarrata 14/15 giugno 2014
Presenti per la segreteria Lucia (Salerno), Fabio (Castelfranco V.), Marco (Varese)
Sono presenti 19 reti locali e 37 persone:
Rose Ngama Mpunda (Muamuayi); Beppe Ghilardi, Cristiana Longhin, Maria Teresa Gavazza, Gigi
Bolognini (Alessandria-Casale); Elvio Beraldin, Gianna (Padova); Silvestro Profico (Pescara); Sergio
Ferrera (Genova); Maria Rita Vella (Noto-Avola-Pozzallo); FrancaRosa Bianchi, Giusy Lauro, Angela
Vannucchi, Claudio Sodini, Giorgio Gallo, Magda Tomei (Pisa-Viareggio); Antonio Vermigli, Sergio
Lomi, Mariella Borelli (Quarrata); Maria Picotti, Gianni Pettenella (Verona); Maria Angela
Abbadessa, Marta Bergamin (Castelfranco V.); Fernanda Bredariol (Lanc-Spresiano-Maserada);
Liviana Bortolussi (Milano); Gabriella e Piergiorgio Todeschini (Brescia); Caterina Perata, Graziella
Merlino (Quiliano); Beniamino Favaro (Mogliano V.); Giacinta Carnevale, Angelo Ciprari (Roma);
Simona Mozzati, Pierpaolo Pertino (Celle Ligure);
O.D.G
Sabato 14 giugno 2014
• Comunicazioni logistiche.
• “Scambiamoci lo Spirito” un minuto di silenzio per ascoltare il grido dei profughi che arrivano
sulle nostre coste, per condividerne il dolore e cercare insieme la strada per rispondere. Segno
a cura della Rete di Quiliano.
• Convegno Alla luce dei messaggi ricevuti dai relatori e dai testimoni e di una piccola analisi
che la segreteria ha tentato di fare nella circolare di giugno, confrontiamoci su quale volto
dare alla nostra solidarietà in futuro. Il qui: le azioni politiche (le campagne a cui abbiamo
aderito, la controinformazione e quindi anche quale comunicazione, i migranti che ci
interpellano, i giovani), e il là: le operazioni.
• Incontro con Tognoni su commissione “Finanza criminale” del Tribunale Permanente dei
Popoli.
• Commissione finanza istituita nel coord. di Rimini come e quando intende avviare i lavori?
• Nomina Nuova Segreteria
• Eventuale candidato per l’affiancamento del Tesoriere
Domenica 15 giugno
• Calendario coordinamenti e circolari
• Operazioni straordinarie
Proposta dalla Rete di Noto
Proposta dalla Rete di Salerno
• Rinnovo Operazioni:
Operazione in Congo della Rete di Castelfranco Veneto
Operazione in Guatemala della Rete di Verona
• Viaggio Argentina-Cile
• Sergio Ferrera ci presenta il progetto per i beni comuni della Rete di Genova
• Varie ed eventuali
Si comincia con un minuto si silenzio dedicato alle vittime tra i migranti. La rete di Quiliano legge una
riflessione dedicata alle vittime:
“Cara Cate,
uomini e donne meravigliosi spariscono calpestati da una violenza cieca
e drogata.
1Ma anche calpestati da noi (siamo coinvolti, anche se conduciamo la
nostra battaglia) che contribuiamo all'edificazione di questa fortezza
che è Europa. Una fortezza dai confini taglienti, dalle frontiere
assassine.
L'unica speranza rimane nelle relazioni. Relazioni per trasmettere un
sapere, un'idea, una filosofia; relazioni per testimoniare, comprendere,
far conoscere; relazioni per disobbedire, far fuggire, aiutare,
accogliere. Relazioni per ricordare. Relazioni per agire.
Un abbraccio”
Convegno:
Il convegno è stato ricco di stimoli, le relazioni coordinate e interessanti. Le serate invece sono
risultate pesanti, difficili da seguire. Si evidenzia la mancanza di uno spazio per incontrarsi, anche con
i testimoni. L’audio è risultato pessimo nei filmati iniziali. Alcuni riferiscono di considerazioni
positive giunte da persone esterne alla rete. Si evidenzia la necessità di utilizzare comunque un
linguaggio il più inclusivo possibile, in relazione alla tipologia di convegno essenzialmente rivolto
all’esterno come occasione per coinvolgere.
Elvio esprime un ringraziamento alla segreteria uscente, a Ongaro per la "storia", a Marianita che con
il suo libro ci ha ricordato Daduoe e a Fabiano e Cristina per l'impegnativo lavoro del "catalogo-
manifesti".
Tribunale dei Popoli - Gianni Tognoni:
E’ stato invitato Gianni Tognoni, segretario del Tribunale Dei Popoli, per discutere sulla proposta di
partecipazione da parte della RRR ad una sessione del TDP sulla finanza criminale, considerato anche
la recente costituzione interna della commissione sulla finanza.
G. Tognoni espone una relazione densa di contenuti, con riferimenti storici, focalizzando “l’autonomia
dell’economia dai diritti: l’economia si è data delle leggi, il mercato deve avere mano libera”. I diritti
umani diventano un diritto staccato dal diritto commerciale-finanziario. Il tribunale sta cercando di far
rinascere il diritto dal basso, dire di chi bisogna tener conto, riportare ad un diritto rivolto alle persone,
ai popoli. E’ importante un diritto “nomade”, con operazioni di dialogo con le persone ed il discorso
sulla finanza non deve essere solo tecnico ma deve ricreare meccanismi di solidarietà , deve essere uno
strumento culturale di crescita. L’idea è che bisogna essere convinti che non si è in un mondo dove si è
già deciso tutto.
Gli interventi successivi a fine relazione di Tognoni chiedono quale potrebbe essere concretamente il
coinvolgimento della RRR in una sessione del TDP, evidenziano che la RRR cerca di coinvolgersi a
livello locale, ha testimoni, referenti, deve globalizzare questi valori soprattutto nei confronti dei
giovani e dunque quale potrebbe essere il collegamento con il TDP?
G.Tognoni: dobbiamo trovare delle parole comuni tra i vari paesi, con un diritto universale come
comun denominatore radicandolo nel territorio, portando a collegare le analisi con la gente. La RRR
può contattare nel territorio, può indicare dove la solidarietà deve collegarsi combinandosi a dei
concetti e per questo il tribunale è interessato all’esperienza della RRR.
Si interrompe per la cena. Il coordinamento riprende alle ore 21:30.
Sergio Ferrera ci presenta il progetto per i beni comuni della Rete di Genova
Si propongono i componenti della nuova Segreteria nazionale in sostituzione della precedente che ha
concluso il proprio mandato.
All’unanimità vengono eletti nella Segreteria nazionale:
Maria Picotti, nata a Verona il 29.08.1951, residente a Verona in via Marsala 12/A;
Maria Vella, nata a Noto il 21.05.1956, residente a Noto, Contrada Rigolizia;
Pier Luigi Bolognini, nato ad Alessandria il 23.01.1943 residente a Quargnento
(AL) in via Marconi 13;
i quali accettano la carica e nominano portavoce Maria Picotti.
2La nuova segreteria conferma come tesoriere nazionale della Rete Radié Resch
Silvestro Profico, nato a Pescara il 17/08/1942 ed ivi residente, in via Monte Siella
36, delegato ad operare sul ccp n. 10101657, in essere presso le Poste di Pescara,
codice fiscale n. 91026370683, nonchè sul conto corrente n. 70021961 in essere
presso la Cassa Sovvenzioni e Risparmi tra il personale della Banca d'Italia, filiale
di Pescara. Quanto sopra, ai sensi dello Statuto della Rete Radié Resch approvato
il 7/6/1997, regolarmente registrato all’Ufficio di Roma, in sostituzione dello
Statuto originario del 10/3/1979.
Resoconto economico convegno: il tesoriere Silvestro espone il resoconto economico del convegno.
- € 15.675 : viaggi testimoni e inviti (13 rimborsi viaggi)
- € 3.307 : libro Ercole
- € 4.725 : tipografia
- € 5.794 : soggiorno invitati
- € 300 : ragazzi
- € 4.311 varie (€ 2.500 Carusi - € 500 donne - € 500 musiche - € 300 .... ecc.)
Per un totale di € 34.112 - Entrate per contributi € 3.814 - COSTO NETTO CONVEGNO € 29.555
I lavori si interrompono alle ore 23.30. Il coordinamento riprende domenica 15.06.2014 alle ore 09:10
Coordinamenti: 4-5 ottobre Sezano (VR) ; 29-30 novembre Pisa
Circolari nazionali: 1) Luglio/Agosto Quarrata ; 2) Settembre e Ottobre Quiliano ; 3) Novembre e
Dicembre la segreteria sente la disponibilità di Polignano; 4) Gennaio e Febbraio Celle Ligure.
Caterina si propone per raccogliere le esperienze tra le varie reti sul tema dei migranti. E’ urgente
cambiare la politica di immigrazione, dei rifugiati. Diamo spazio agli immigrati, invitiamoli per sentire
la loro analisi e le loro proposte. Viene citato il progetto REMIDA - REinserimento MIgranti in
Difficoltà e loro Accoglienza, che ha come obiettivo specifico la costruzione di percorsi di rimpatrio
assistito per cittadini immigrati. Ovviamente bisogna prima approfondire il funzionamento del progetto
per comprendere come eventualmente interfacciarsi con esso. Pierre, ponendo una questione di metodo
invita a mettere in pratica quello che viene detto nei coordinamenti e specifica che il verbale non va
bene perché non riporta lo spirito del coordinamento. Si risponde dicendo che il verbale, come tutti i
verbali, deve riportare quello che viene detto nel coordinamento in modo sintetico, lineare e
comprensibile, come è già stato stabilito e richiesto nei coordinamenti.
Si evidenzia l’importanza di lavorare sul territorio, insieme alle altre realtà attive, incontrando le
persone. Si cita l’esperienza del coordinamento dei braccianti piemontesi, non sono più soli e questo è
molto importante. E’ molto importante dare continuità ai temi.
Viene proposto che il tema migranti diventi il tema forte delle discussioni da oggi in poi, effettuando il
prossimo seminario su questo argomento. Si cita il problema dei numerosi adolescenti inviati con i
migranti, per es. per l’Egitto non è previsto l’asilo politico per loro alimentando così il fenomeno degli
invisibili.
C’è l’esigenza che la rete riprenda il discorso politico ultimamente accantonato dalle discussioni sulla
distribuzione dei lasciti. E’ necessario trovare il giusto equilibrio, i progetti sono essenziali per poter
decodificare quello che succede nei luoghi delle operazioni e cercare far crescere lì dei movimenti di
riscatto, mentre il discorso politico ci serve per comprendere le cause e cercare di eliminarle . E’
evidente che le varie reti sono sensibili in modalità diversa nei confronti dei progetti, in relazione al
coinvolgimento diretto con i referenti e soprattutto con le persone delle comunità, oltre che
all’impegno concreto richiesto per seguire le proprie operazioni.
Qualcuno ricorda che del discorso del qui e del là se ne parla da una vita nella RRR, abbiamo avuto
anche una rubrica sulle operazioni ed è importante che nella segreteria ci sia sempre un componente
che sia in grado di fare sia memoria storica. Bisogna approfondire i meccanismi di certi processi come
la RRR faceva anni fa.
3Le operazioni sono sempre state al centro, recuperiamo forme nuove, diamo sempre un senso politico
alle operazioni. Accanto al tema dei migranti trascuriamo che ci sono milioni di persone che sono state
costrette a spostarsi(vedi solo nel Sael 8 milioni). Ma come possiamo intervenire con forza per essere
incisivi, per costruire un processo politico e culturale?
Si sottolinea la necessità che la RRR lavori assieme ad altre associazioni, perché bisogna che le
esperienze diventino patrimonio comune e la comunicazione è fondamentale.
Operazione straordinaria – Argentina – Rete di Noto: Maria Rita durante il viaggio in Argentina
ha incontrato Susanna, componente della Mesa Campesina, con una situazione molto difficile. La
famiglia di Susanna fu espulsa dal posto dove abitava con l’incendio della casa e l’imprigionamento
del padre per un anno per usurpazione. Si sono dovuti così accontentare di un rifugio in montagna
dove nevica spesso durante l’anno, vivono in estrema povertà in un tugurio che non è una casa. Maria
Rita ha chiesto se ci sono altri che vivono in simili condizioni, ma le è stato detto di no. Ci sarebbe
anche una scuola che potrebbe dare un rifugio ma è da sistemare. E’ stato fatto un preventivo di spesa
e si prevedono € 1.500 per la sistemazione del rifugio in montagna e di € 700 per la scuola.
Si evidenzia che la sistemazione della scuola andrebbe al di là del singolo intervento, mentre potrebbe
essere importante un’azione volta a rivendicare il diritto alla casa originaria che è stata espropriata.
Maria Rita fa notare che già la Mesa Campesina fa il lavoro di rivendicazione.
Si conviene che la richiesta della sistemazione della casa non rientra nei canoni d’intervento della Rete
mentre Angelo si rende disponibile per proporre nella sua parrocchia un intervento per un aiuto a
favore della sistemazione della casa. Si decide di stanziare € 700 per la sistemazione della scuola, che
potrà essere utilizzata anche da altri, mentre Angelo verificherà in parrocchia.
Operazione straordinaria – Romania – Rete di Salerno: alcuni rom stabilitisi a Salerno da anni
ora con la crisi cominciano a pensare di tornare in Romania. Tre/quattro nuclei familiari, insieme
stanno verificando se è possibile acquistare del terreno e casa, si tratterebbe di una forma di
microcredito e sarebbe auspicabile la formazione di una cooperativa. Emergono delle perplessità sulla
possibilità di gestire da parte della RRR un progetto di microcredito con eventuali ipoteche in Romania
visto anche le cifre richieste e si decide di non aderire alla proposta.
Contributi:
Arena di Verona: € 250,00 – Forum dei beni comuni Genova: € 100,00 – DVD disco donne: € 100,00
La rete di Padova presenta un’emergenza a seguito di un’alluvione sopraggiunta in Bosnia/Erzegovina
presso una cooperativa di donne che producono marmellate. L’alluvione ha portato via tutti gli alberi
da frutto e la cooperativa non può pertanto più produrre la frutta. La RRR di Padova aveva già un
rapporto con la cooperativa, sta cercando di raccogliere dei fondi e chiede se è possibile un contributo.
Si ritiene opportuno aggiungere € 500,00.
Tribunale dei Popoli TDP:
giorno precedente.
si discute sulla proposta del TDP dopo l’intervento di Tognoni del
Emergono alcuni quesiti: bisogna capire se c’è una ricaduta nel locale, se il modello del tribunale serve
ancora e se coinvolge ancora la gente, cosa produce il Tribunale in relazione ai processi di
cambiamenti strutturali, che tipo di adesione richiede il tribunale?
Si evidenzia la funzione di controinformazione che il TDP ha, la possibilità di dare voce a chi non ha
la parola. Tognoni ha presentato l’evoluzione del TDP, che ha cercato di adottare metodologie nuove,
sono partiti dal sentire le vittime prima di tutto e questo è un modo pertinente. Cosa è successo nella
rottura tra il TDP e la RRR, forse è mancata l’informazione tra i due, comunque non deve essere
un’adesione formale, dobbiamo decidere se mobilitarci per rivitalizzarci anche a livello locale. Si fa
notare che non si è compreso ancora chiaramente come la RRR potrebbe collaborare con il TDP. La
proposta di riprendere i contatti con il TDP (in particolare da parte della RRR di Milano e Lecco)
scaturiva dalla constatazione che per la RRR forse è mancata ultimamente una fase di
approfondimento e analisi su certi temi e la diffusione a livello locale della RRR può essere
interessante per entrambi. Tognoni forse non ha dato risposte chiare su quale potrà essere il rapporto
tra la RRR e il TDP concretamente perché insieme deve essere pensato e costruito.
4Tognoni ha posto in evidenza la centralità e l’autonomia della finanza, delle relazioni economiche che
sovrastano tutti i diritti, è un tema che molti altri movimenti stanno affrontando e lavorandoci. E’
necessario un coordinamento tra tutti i movimenti che si occupano del tema della finanza per non
disperdere le forze, cerchiamo di unirci con le altre realtà che operano su questo fronte. La
commissione finanza della RRR potrebbe analizzare e proporre come proseguire con il TDP; si
inserisce anche Giorgio Gallo nella commissione finanza.
Silvestro ricorda la beatificazione di Luigi Rocchi e chiede se è opportuno un contributo, l’assemblea
concorda che non è il caso di partecipare alle iniziative di beatificazione essendo un argomento
estraneo alla RRR, ma visto il rapporto affettivo si potrebbe partecipare ad eventuali iniziative che
trattano della figura e dell’operato di Luigi e pertanto si decide per una somma di € 100.
Viene ricordato anche il contributo di € 200 per l’iniziativa di Betselem.
Operazione ordinaria – Congo RD – Rete di Castelfranco Veneto:
Operazione triennale 2014-2015-2016 sostegno ongd PDDBADIBAM (Promotion Pour Le
Developpement Durable De Badimi Bamunyi - Associazione Della Repubblica Democratica Del
Congo) L'intervento straordinario della Rete per l'uragano del 2010 e l'operazione triennale 2011-
2012-2013 ha consentito di conoscere sempre meglio le capacità di azione e il radicamento della
ONG BADIBAM nell'ampia zona dove è stata costruita la Scuola Superiore di Agraria e il Centro di
Sanità Badyaano. L’associazione è strutturata in cellule presenti in 60 villaggi per un totale di circa
65.000 abitanti, con un responsabile in ogni villaggio. Il presidente dell’associazione è Richard Ngoy
Kyala, ns. referente, con cui abbiamo potuto approfondire l’amicizia l'anno scorso quando è stato in
Italia per tre mesi e che abbiamo ascoltato in un paio di coordinamenti.
PDD Badibam è una organizzazione non-profit fondata nel 2004, che ha sede a Kamana , territorio di
Lubao, distretto di Kabinda , provincia Kasai Orientale. Creata per condurre la lotta contro la povertà
e garantire la coesione sociale tra le persone, ha il ruolo principale di orientare le comunità,costituite
da agricoltori e allevatori, verso uno sviluppo sostenibile in tutti i settori della vita rurale. Le principali
attività avviate sono:
-Programma per il miglioramento della cultura del mais, manioca e fagioli in 47 villaggi in
collaborazione con il progetto provinciale di riabilitazione rurale settore agricolo;
-Programma di diffusione di piccoli allevamenti di bestiame e volatili;
-Avviamento di peschiere con la formazione del personale per la loro conduzione;
-La creazione di cooperative tra i contadini dei villaggi;
-La creazione di un centro culturale per agevolare la formazione degli agricoltori;
-Costruzione e gestione di una farmacia nel villaggio di Mwamwayi e di Kamana ad uso dei villaggi
limitrofi;
-Attività sociali e umanitarie di pronto intervento in caso di conflitti tra villaggi e di gravi calamità
naturali.
Grazie alla mobilitazione attiva dei villaggi della zona, l’idea embrionale di attrezzare un nuovo
dispensario sanitario ed una sala parto per il villaggio di Muamuayi, è andata assumendo la
potenzialità di un Centro di Sanità dotato di 3 ambulatori, sala parto, pediatria, sala chirurgica e 50
posti letto. Con l 'impegno ottenuto dalle autorità sanitarie del distretto si potrà contare sulla presenza
di almeno un medico stabile ed il rafforzamento del personale infermieristico esistente. Al termine del
triennio 2011-2013 il rapporto con gli abitanti del territorio può dirsi ben radicato, la RRR è di casa nei
villaggi della zona, i contatti si sono intensificati e le relazioni personali vanno estendendosi. La
costruzione dei due edifici - 25 m. x 6,75 m. - in via di ultimazione nella presente stagione secca
(attualmente stanno realizzando le divisioni interne e la pavimentazione) ed in cui si vorrebbero
avviare al più presto i servizi di ostetricia e di pediatria, oltre al laboratorio di analisi, rappresenta per
noi e per loro la prova che unendo le forze e contagiandosi reciprocamente la speranza, anche i miraggi
possono diventare realtà. Per il completamento (servizi igienici, accoglienza delle donne con
gravidanza a rischio, strutture esterne per riparare malati in attesa di visita e parenti dei ricoverati),
nonché la dotazione imprescindibile di acqua corrente e di energia elettrica, ci siamo rivolti
all’associazione Incontro Tra i popoli fondata 25 anni fa da una coppia di amici di Cittadella che hanno
vissuto 4 anni in Congo e realizzato diversi progetti nella zona nord-est del Paese in stretta
5collaborazione con la popolazione locale cui hanno trasmesso capacità e conoscenze necessarie alla
manutenzione e riparazione in autonomia delle opere realizzate.
Riteniamo quindi sia giunto il momento di concentrare il nostro impegno,
1. in primo luogo, nella preparazione di professioni indispensabili a garantire l’operatività, la gestione
ed il mantenimento del Centro di sanità In particolare per la gestione amministrativa del Centro di
Sanità che riteniamo sia da affidare alle donne perché su di loro cade il maggior peso delle carenze
sanitarie, così anche per la cura dell’igiene e pulizia del Centro
2. in secondo luogo nella formazione di tutte le figure artigianali indispensabili al mantenimento e
all’efficienza della struttura: muratori, falegnami, fabbri, idraulici, elettricisti e sarte. Quindi si apre la
possibilità di avviare piccole scuole di arti e mestieri per lo sviluppo della zona,
3.insediamento di una scuola di formazione e l'aggiornamento degli infermieri e del personale sanitario
in collaborazione con l’autorità sanitaria governativa
4.interventi continuativi di sensibilizzazione igienico sanitaria capillari in ogni villaggio partendo dalle
scuole presenti
5.Complessivamente si pensa di mirare ad uno sviluppo della zona con l’obiettivo di permettere a
individui, famiglie e comunità locali di accentuare la loro autosufficienza e autoregolazione. Partendo
da una comunità ristretta ma convinta e motivata per sviluppare, attraverso l'esempio e l'emulazione,
un miglioramento diffuso delle condizioni di vita della zona. Si pensa così di portare nei villaggi
dislocati lontano dai grandi centri, le competenze presenti nelle città (es facoltà di Agraria di Kabinda)
per promuovere l’introduzione di :
- Vasche allevamento pesce con uso dell'acqua per la concimazione dei terreni;
- allevamenti in recinto degli animali da cortile;
- l'utilizzo del laboratorio chimico del Centro di Sanità per l'analisi dei terreni e scelta di coltivazioni
con maggior apporto proteico necessario all' alimentazione dei bambini;
- ricorso alla concimazione biologica per evitare di spostare le coltivazioni sempre più lontano dai
villaggi;
- inserimento e utilizzo animali da lavoro;
- avvio agricoltura comunitaria nei villaggi per l'acquisto dei farmaci e il sostegno delle spese per la
gestione e la manutenzione dell'ospedale;
Lo scopo principale sarà sempre lo stesso: quello di aggregare tutte le forze sociali e religiose
per il bene comune
Viene pertanto richiesto il rinnovo dell’impegno economico corrispondente al precedente progetto che
sicuramente non sarà sufficiente a coprire i costi di tutti gli interventi proposti. Ci si regolerà in base
alle disponibilità e confidando come sempre nella Provvidenza
Si approva il rinnovo dell’operazione per € 6.000 annuali.
Viaggio Argentina-Cile: viene accennato alla disponibilità ancora di qualche posto.
Il coordinamento termina alle ore 12:40 del 15 giugno 2014.

Verbale del Coordinamento Nazionale – Rimini 15/16 marzo 2014
Presenti per la segreteria Lucia (Salerno), Fabio (Castelfranco V.), Marco (Varese)
Sono presenti 18 reti locali e 32 persone:
Beppe Ghilardi (Alessandria-Casale); Elvio Beraldin, Fabiano Ramin, Cristina Ferin, Francesco
Fassinelli (Padova); Silvestro Profico, De Nardis Agnese (Pescara); Daniela Tasso, Renato Lapponi
(Macerata); Angela Vannucchi, Claudio Sodini (Pisa-Viareggio); Antonio Vermigli (Quarrata); Dino
Poli, Silvana Valpiana (Verona); Toni Peratoner, MariaGrazia Uisintainer (Udine); Fulvio Gardumi
(Trento); Maria Angela Abbadessa, Ermanno De Biasio, Marta Bergamin (Castelfranco V.); Fernanda
Bredariol (Lanc-Spresiano-Maserada); Liviana Bortolussi (Milano); Gabriella e Piergiorgio Todeschini
(Brescia); Caterina Perata, Alessandra Ciarlo (Quiliano); Monica Ruffo (Savona); Beniamino Favaro,
Annarosa Liotto (Mogliano V.)
O.D.G
Sabato 15 marzo 2014
ore 14.30 Sopralluogo all’hotel Punta Nord
ore 16.00 Comunicazioni logistiche
Calendario coordinamenti e circolari
Convegno:
Atti
Situazione banchetti, materiale audio/video, testimoni e ospiti, schede
Traduzione testimoni
Resoconto costi
Collegamento con l’Arena di Verona per iniziativa “Arena di Pace e Disarmo”
Circolazione testimoni
Istituzione di una commissione “Finanza”
Organizzazione viaggio in Argentina e Cile
Ore 21.00
Aggiornamento sito della Rete
Eventuale candidato per l’affiancamento del Tesoriere
Domenica 19 gennaio
Ore 9.00
Come dare gambe alle nostre adesioni alle campagne:
o Rendiamo illegale la povertà
o BDS
o Freemarwan&allprisoners 5 dicembre
o Carta di Lampedusa
o No accordo Acea-Mekorot
Operazioni straordinarie
o Rete di Padova: operazione con FDDPA ad Haiti (forno elettrico alimentato da
pannelli fotovoltaici)
o Rete di Milano: Richiesta di un contributo per le attività del Tribunale
Permanente dei Popoli (TPP) 2013-2014
Nuove operazioni
o Rete di Mogliano: realizzazione di una scuola primaria nel villaggio di Lualaba
in Congo
o Rete di Macerata: Proposta di nuova operazione ordinaria pervenuta via lettera
da Servizio di Strada ONLUS (padre Panichella)
Varie ed eventuali.
Il coordinamento inizia alle ore 16.30 presso l’hotel Columbia di Rimini.
Messaggi: Maria Rita saluta, sta per partire per l’Argentina. Maria Picotti, ci sono problemi con la
mamma. Maria Teresa, è morto don Piccio, famoso prete di riferimento, per un incidente.
Coordinamenti: 14/15 Giugno a Quarrata – 4/5 Ottobre a Sezano (VR)
Circolari nazionali: 1)Aprile Fulvio TN ; 2)Maggio Casale; 3) Giugno Segreteria; 4)Luglio
(comprende agosto) Quarrata.
- Sito della Rete: relaziona Alessandro Cabroni della RRR di Udine.
E’ necessario un aggiornamento/rivisitazione del sito, nel frattempo Alessandro ha richiesto ed
aggiornato i riferimenti delle reti con i relativi referenti. Alessandro è stato coinvolto 2 anni e mezzo
fa, inizialmente formattava e pubblicava i documenti-verbali-circolari-articoli che Gigi selezionava.
Successivamente gli è stato chiesto di occuparsi anche dei documenti relativi alle operazioni ed ai
paesi coinvolti. Riassumendo Gigi segue ancora la gestione della mailing-list e la parte tecnica del
sito/server mentre Alessandro cura gli aggiornamenti delle pagine nel sito. L’attività che sta svolgendo
ora Alessandro è impegnativa e complessa, in particolare è difficile effettuare la selezione di cosa deve
e, in certi casi, può (privacy e copyright) essere pubblicato. E’ difficile individuare l’opportunità e
l’interesse effettivo che ci può essere nel pubblicare le informazioni, a volte si fa riferimento a singole
persone ma sono poco contestualizzate, a volte le lettere dalle varie reti non sono chiare, non sono
legate direttamente all’attività della rete e oltretutto ci vuole tempo per leggerle tutte. E’ necessario
individuare un metodo per selezionare cosa e come pubblicare. Comitato di redazione? Responsabilità
diretta delle reti per e informazioni da pubblicare? Quali informazioni pubblicare, a che pubblico
rivolgersi in particolare? Collegare al sito un profilo di facebook? Si conviene che per l’importanza e
la complessità di gestione del sito l’argomento deve essere discusso e analizzato ampiamente in un
prossimo coordinamento.
- Convegno
- Chi arriva giovedì sera deve avvisare che arriva prima.
- Per la mostra delle locandine ci sono i supporti messi a disposizione dall’Hotel.
- Per gli atti si osserva che il libro potrebbe entrare nella cartella, o meglio essere lì accanto in
distribuzione con la cartella
- Roberto Carusi darà un foglio di presentazione dello spettacolo,
- Per le presentazioni dei vari testimoni-relatori tutto deve prima arrivare ad Elvio. Si propone di
segnalare in cartella la presenza degli ospiti, non solo dei relatori, che saranno comunque salutati dalla
segreteria.
- Franca Merlo, che dipinge con la bocca, ha prodotto una 40-ina di dipinti da dare agli ospiti relatori,
saranno 40-42 dipinti. Fernanda se ne occuperà, presenterà opportunamente nella serata donne.
- E’ prevista una mostra fotografica dei viaggi effettuati in Congo allestita in una stanza messa a
disposizione dall’hotel. Lo sviluppo delle foto è stato curato da amici esperti nel campo fotografico, il
risultato è molto bello e interessante, ci sono 15 foto di grande formato più altre 3 gigantografie . Ci si
ingegnerà per individuare una soluzione per i supporti poco costosa, con mezzi poveri. Ci sarà anche la
mostra fotografica sulla Palestina di Anissa.
2- Contatti con Banca Etica e MAG, attraverso Maria P., avranno un banchetto, con vitto e alloggio
gratis, si decide infatti che chi viene invitato non deve pagare l’ospitalità mentre deve pagarsi il
viaggio. Banca Etica ci dà sempre le cartelline, alla manifestazione per i 15 anni di Banca Etica, Elvio
non ha chiesto a nessuno di venire a Rimini, proverà ancora.
- E’ necessario segnalare gli ospiti invitati, per sapere chi non deve pagare.
- Si mette come sempre la cassettina per la raccolta.
- Ivano e Iole non ci saranno alla reception, ci sarà Brigida che si sta anche incaricando di raccogliere
le prenotazioni.
- Ivano forse viene con Iole, saranno ns. ospiti vanno salutati ad inizio convegno. Ospiti anche Ettore
e Clotilde e Linda Bimbi con un’amica.
- Si metterà ancora la cassetta per la raccolta.
- Il Banco libri è a cura di Escudero, per i libri significativi che devono essere posizionati sul banco
contattare direttamente Escudero. - Atti del convegno: è necessario affidare il lavoro di sbobinatura, si
ripropone Piero Tornago, si incarica la rete di Brescia di contattarlo. Per le riprese si ripropone
Arcoiris, anche se gli operatori hanno avuto degli atteggiamenti non proprio consoni, hanno anche
speso con un pò di liberalità, ma basterà richiamarli. I contatti da parte di Antonio e Dino.
- Cartelline, quante? Si decide per 400.
- Per Roberto Carusi ci saranno probabilmente dei diritti SIAE da pagare.
- Il video di Paul Gauthier è pronto. Non si può proiettare ora, si manderà in rete con un link youtube.
- Il video delle donne, il femminile della rete, passione o tenerezza, titolo della sera, ma per il video ci
sono altri titoli possibili, ad esempio vivere condividere sorridere.
- Ci sarà un video anche di Linda Bimbi, va visto e preparato opportunamente.
- Per il Convegno, si ricorda che se qualcuno ha difficoltà di spesa, lo faccia sapere ai referenti delle R
locali o alla Segreteria, o al tesoriere Silvestro.
- Testimoni: Boff non ha problemi per il visto, padre Regino non ne ha bisogno, per la Palestina
non si sa. Per il Congo il dossier con tutti i documenti è già stato inviato in ambasciata, si prevedono
difficoltà come al solito. Nidia, ha avuto il visto in 6 giorni.
- I testimoni saranno presentati dalla Rete che invita e che curerà anche la traduzione.
- I saluti video possibili dagli amici del Guatemala e da Lula, Antonio vede. Forse anche Alex farà un
saluto dall’Arena di Pace. Proviamo un saluto dalla Rete all’Arena di pace, lo prepareremo stasera dal
coordinamento. Attenzione ai tempi, se i saluti sono troppi si rischia di sforare, inoltre bisogna
individuare il momento giusto per farli.
- Fare testimonianza a Luigi Rocchi, che il 25.4 sarà proclamato venerabile a Roma, verrà don Rino
Ramaccioni postulatore della causa.
- Petrella, tagliare i titoli, segnalarlo come fondatore dell’Università del Bene Comune.
- Circolazione dei testimoni: Comunicare a Gigi le date di permanenza dei testimoni e le
richieste di incontro.
- Commissione Finanza: La povertà e l’emarginazione dipendono spesso dalla Finanza
internazionale. C’è il predominio del mercato sulla politica. E’ necessario capire cosa succede, cosa
fare, come agire, attraverso una commissione che analizzi tutti i numerosi aspetti.
I candidati per questa Commissione interna sono Maria Teresa e Gigi, Lucia, Silvestro, Dino con
Roberto Beccaletto di VR, Toni. Anche la partecipazione di Ercole potrebbe essere interessante. Ercole
o Gigi potrebbero coordinare la commissione.
Bisogna chiarire gli obiettivi di questa Commissione Finanza, perché non è possibile affrontare tutto,
le questioni sono molte e complesse. Alcuni di noi sono in Banca etica, può essere sicuramente un
elemento importante. Cominciamo, la commissione delineerà un possibile itinerario. La Commissione
potrebbe fra l’altro impostare i Seminari dell’anno prossimo. Si segnala, nell’ambito di “Dichiarare
llegale la povertà” un documento/libro liberamente scaricabile, molto interessante.
3- Viaggio in Argentina-Cile: Fernanda sta organizzando un viaggio della Rete Radiè Resch in
Argentina e in Cile, dai Mapuche, dalla Mesa Campesina, nelle realtà che hanno coinvolto i progetti
della Rete RR, in Patagonia, quest’ultima più turistica. Espone la proposta di viaggio (si veda allegato
1). Si discute anche sulle modalità di contributo/aiuto da destinare ai giovani, come nei precedenti
coordinamenti si era stabilito. Non c’è una visione comune per la gestione del fondo giovani per questa
tipologia di viaggi e non si giunge ad una presa di posizione ufficiale.
Alle ore 20.00 si interrompe per la cena.
Alle ore 21:40 si riprende il coordinamento.
Si riprende la discussione sul viaggio in Argentina-Cile.
- Relazione sul recente viaggio ad Haiti e proposta di operazione straordinaria –
Rete di Padova: Fabiano, Francesco e Maria Anita, con Gabriella Arcangeli, piccola sorella, sono
stati insieme ad Haiti. Francesco e Fabiano relazionano sul viaggio illustrando la proposta di
finanziamento straordinario di euro 20.000 per iniziative quali l’acquisto di una motocicletta, banca
sementi, attività ricreative giovanili, formazione agroecologica per giovani, salute (si veda allegato 2).
Si decide di accettare il progetto straordinario per euro 20.000.
Manifesti : Cristina sta preparando i manifesti, sono già pronti alla stampa in tipografia.
Si conclude alle ore 23.40
Si riprendono i lavori domenica alle ore 9.00
- Nuova Rete locale di Quiliano e Centrafrica: Caterina riferisce sul nuovo gruppo di
Quiliano, la nuova rete cerca di lavorare con tutte le realtà della zona.
Riferisce quindi sulla situazione in Centrafrica. Si pone in evidenza che non si tratta di una guerra di
religione, come viene spesso presentata, ma esclusivamente di interessi oltre che di rivalità locali (si
veda allegato 2).
- Brasile Casa Cor – Rete di Quarrata: Antonio è andato in Brasile ed ha visitato anche Casa
Cor a Sao Paulo. Il Comune di Sao Paolo ha tolto i contributi e l’associazione ha dovuto chiudere Casa
Cor. Il progetto era di 10.000 euro per 5 borse di studio e viene pertanto chiuso. I contatti rimangono e
vedremo se ci saranno sviluppi (si veda allegato 2).
- Gaza operazione ex-Case Verdi – Rete di Salerno: si è trasformato il progetto case verdi,è
arrivato uno schema di un nuovo progetto, ma ci sono grandi difficoltà relazionali. E’ cambiata
l’associazione di riferimento, i rapporti sono molto freddi, classici da ONG, ma d’altra parte Gaza ha
problemi enormi, è difficile far relazione con loro, è molto difficile anche andarci. Si discute
sull’opportunità di mantenere attivo il progetto. Alla fine di decide di tentare di informarsi su come
opera l’associazione mediante qualcuno che riesce ad andare a Gaza, nonostante sia difficile (si veda
allegato 2).
- Tribunale permanente dei Popoli: s’è invitato i segretario del tribunale Gianni Tognoni al
prossimo coordinamento di Quarrata, per approfondire un’ulteriore eventuale collaborazione. Vedremo
di coinvolgerlo nella partecipazione, ad esempio nella nuova finanza, nel nuovo linguaggio giuridico,
per non accettare qualsiasi illegalità. E’ importante capire meglio cosa sta avvenendo, questo è
l’interesse della Rete e delle reti locali e il Tribunale permanente dei Popoli può essere una occasione.
Antonio: ci sono tante iniziative, dobbiamo cercare di essere collettori, dobbiamo insistere su questo
punto. C’è un’iniziativa di Povertà Illegale, bisognerebbe contattare i candidati europei, dobbiamo
impegnarci col nuovo Tribunale, è un impegno importante di Rete.
Liviana: la Rete di Lecco ha contatti diretti con Tognoni.
4- Operazione a Lualaba (Congo) – Rete di Mogliano V.: è un nuovo progetto, si è chiuso
il precedente in Amazzonia, durato 25 anni, intenso ed emozionante, con molte relazioni. Il nuovo
progetto servirà anche per rilanciare la rete di Mogliano. Si espone il progetto ed il contesto in cui si
svilupperà. Si discute sull’opportunità di inquadrare il progetto come straordinario o ordinario. Si
conviene di stanziare euro 15.000 subito come finanziamento straordinario, mantenendo l’operazione
come ordinaria, si pensa euro 5.000, ma si deciderà successivamente l’importo (si veda allegato 2).
- Antonio: sul verbale precedente c’erano cose ambigue, a volte il verbale non riporta quanto detto
davvero dalle persone durante il coordinamento. Parla del progetto Cooperativa Creo – Messico - , dal
verbale sembra non ci siano relazioni tra il gruppo di Quarrata ed il ragazzo ivoriano e le persone
coinvolte nel progetto. Si farà una correzione, allegando al presente verbale la e-mail di correzione
inviata da Antonio (si veda allegato 3).
Dino: discute del verbale, di come viene redatto, con vari errori di ascolto e di proposta (errori
possibili di chi ascolta e non capisce, ma anche di chi parla e dice cose poco comprensibili).
Manteniamo l’invio alla Segreteria del verbale grezzo di chi scrive, e poi dell’invio ai partecipanti al
coordinamento del verbale in bozza, per la correzione dei presenti e infine della segreteria.
Fernanda: il verbale però deve arrivare prima, entro il mese successivo, se no si dimentica tutto. Le reti
locali usano spesso i verbali per le riunioni.
- Operazione Servizio di Strada ONLUS (padre Panichella): l’operazione, relativa al
recupero di persone che sono sulla strada, problema acuitosi negli ultimi tempi con la crisi economica,
viene ritenuto valido, così come padre Panichella viene riconosciuto come una personalità valida e
propositiva. Le perplessità riguardano la onlus in cui viene collocata l’operazione, la effettiva
autonomia di p. Panichella all’interno della onlus. Si decide di stanziare euro 5.000 come operazione
straordinaria per il primo anno, verificando gli sviluppi del progetto (si veda allegato 2).
- Coordinamento di Giugno: si dovrà parlare delle campagne, della comunicazione, dei giovani,
della nuova segreteria, del nuovo cassiere.
- Operazione Sicurezza alimentare e fertilità dei suoli (Ciad) – Rete di Trento:
L’operazione si appoggia su 2 sacerdoti trentini e a volontari ACCRI che hanno lavorato in Ciad, dove
la savana viene distrutta con le vecchie tecniche coloniali sbagliate. Si pensa di aiutare i contadini, 50
famiglie, con nuove tecniche di fertilizzazione e nuove culture, con tecniche nuove anche per lo
stoccaggio per non vendere tutto subito agli strozzini. La discussione evidenzia che la gente del posto
deve essere coinvolta direttamente ed è opportuno allacciare relazioni e contatti. Si rimane in attesa di
un approfondimento (si veda allegato2).
Elvio, molti anniversari in aprile, Romero, Marianella, Luigi Rocchi,
Si invita a parlare del Convegno, pubblicizzarlo, scrivere sui vari giornali.
Ore 12.30 il coordinamento si conclude.

Verbale del Coordinamento Nazionale – Roma 18/19 gennaio 2014
Sabato 18 gennaio 2014
Presenti per la segreteria Lucia (Salerno), Fabio (Castelfranco V.), Marco (Varese)
Sono presenti 20 reti locali e 48 persone:
Maria Teresa Gavazza, Gianni Bolognini, Cristiana Longhin, Beppe Ghilardi, Paolo Guglielminetti,
Jennifer Johnson (Alessandria-Casale); Elvio Beraldin (Padova); Silvestro Profico, De Nardis Agnese
(Pescara); Angela Vannucchi e Claudio Sodini, Francarosa Bianchi, Magda Tomei (Pisa-Viareggio);
Antonio Vermigli, Sergio Lomi, Mariella Borelli (Quarrata); Gianni Pettenella, Maria Picotti, Dino
Poli, Silvana Valpiana (Verona); Toni Peratoner, Lia Rontani, Cesare Davini (Udine); Carla Grandi,
Fulvio Gardumi (Trento); Pier Paolo Loi (Cagliari); Agnese Manca, Mauro Gentilini, Ettore Zerbino,
Raffaella Gugliotti, Linda Cervati, Angelo Ciprari (Roma); Maria Angela Abbadessa, Ermanno De
Biasio, Marta Bergamin (Castelfranco V.); Sergio Ferrera (Genova); Fernanda Bredariol (Lanc-
Spresiano-Maserada); Liviana Bortolussi (Milano); Teresa De Simone, Suor Domenica Bala (Napoli);
Maria Rita Vella (Noto-Avola-Pozzallo); Alessandra Ferrario (Saronno); Caterina Perata (Quiliano);
Gianni Colleoni, Daniela Duzioni (Mogliano V.)
O.D.G - Sabato 18 gennaio 2014
ore 14.30 - Pre-coordinamento donne
ore 16.00 – Inizio coordinamento
Avvisi e Comunicazioni logistiche;
Operazioni straordinarie
• Rete di Napoli: progetto d’irrigazione Ganda;
• Rete di Milano: Richiesta contributo per le attività del Tribunale Permanente dei Popoli (TPP)
2013-2014;
• Rete di Quarrata: operazione Sikanda a Oaxaca – Messico (Gruppo Abele);
• Rete di Padova: operazione con FDDPA ad Haiti (forno elettrico alimentato da pannelli
fotovoltaici);
• Rete di Alessandria: Progetto braccianti di Castelnuovo;
• Rete di Varese: Proposta di nuova operazione ordinaria pervenuta via lettera da Servizio di
Strada ONLUS (padre Panichella);
• Rete di Castelfranco Veneto: moto per spostamenti padre Richard.
Nuove operazioni
• Rete di Mogliano: realizzazione di una scuola primaria nel villaggio di Lualaba in Congo
ore 21.00
Eventuale candidato per l’affiancamento come Tesoriere (ricordiamo che nello scorso coordinamento
Silvestro ci ha chiesto di trovarlo tassativamente entro il convegno);
Elisa Bolognini ci presenterà la bozza del video preparato per la serata del convegno a cura delle
donne della Rete;
Notizie dal Centro-Africa;
Istituzione di una commissione “Finanza”;
Come dare gambe alla nostra adesione a BDS.
O.D.G. Domenica 19 gennaio - Ore 9.00
Convegno
• Stato dell’arte del programma;
1• Organizzazione dei banchetti, in particolare quelli informativi riguardo la finanza (ricordiamo
che per questo dovremmo lavorare a delle proposte e prendere eventuali contatti nei giorni
precedenti il coordinamento);
Eventuale Coordinamento a Marzo;
Conversiamo con Ettore Masina e Matteo Mennini;
Varie ed eventuali.
Il coordinamento inizia alle ore 16.30.
1.La rete di Napoli ricorda Ada Costantino, una figura storica, importante della Rete.
Viene presenta la neonata Rete di Quiliano (Savona).
BILANCIO 2013
Il tesoriere Silvestro Profico illustra ampiamente il bilancio 2013. Di seguito si riassume:
- Le entrate del 2013 sono state pari a € 230.646 con un calo del 10% rispetto al 2012 (nel 2012 le entrate
erano state pari a € 255.743).
- Le uscite del 2013 sono state pari a € 269.377 ( nel 2012 le uscite erano state pari a € 276.063).
- La disponibilità di cassa a fine 2013 è pari a € 38.536 (a fine 2012 era di € 77.267).
- I lasciti testamentari nel 2013 sono stati pari a € 188.521,63. Dei lasciti il coordinamento ha impegnato
per operazioni straordinarie € 74.000, accantonato € 10.000 per il convegno e € 20.000 per i giovani,
pertanto la disponibilità dei lasciti attualmente è di € 84.521.
Il trend delle entrate permetterà margini per nuove operazioni ordinarie nella misura in cui ci saranno
operazioni in scadenza.
Alcune operazioni sono gestite direttamente dalle reti referenti ma è opportuno che anche queste siano
inserite negli elenchi della Rete.
Si sottolinea ancora una volta la necessità della puntualità dei versamenti riferiti all’annualità di
competenza.
Il bilancio viene approvato all’unanimità.
Inizia una discussione sull’eventuale necessità di coinvolgere persone nuove per aumentare le entrate,
ma emergono subito numerosi altri importanti aspetti sulla fisionomia della Rete e si conviene che
l’argomento sarà trattato dopo il convegno in un coordinamento specifico.
2. OPERAZIONI STRAORDINARIE
- Operazione straord.-Rete di Napoli: PROPOSTA DI FINANZIAMENTO PER UN
PROGETTO DI PICCOLA IRRIGAZIONE A GANDA (ANGOLA SUD-OCCIDENTALE)
Teresa illustra il contesto e la proposta. Suor Domenica legge un documento relativo al funzionamento
di un progetto di educazione scolastica a Ganda illustrato tempo fa.
Ora viene proposto un finanziamento una-tantum di € 5.000 per realizzare un piccolo impianto
d’irrigazione per l’agricoltura e l’approvvigionamento,
Gli obiettivi del progetto sono importanti: aumento della produttività agricola, rafforzamento delle
capacità gestionali, formazione e consulenza allo sviluppo agricolo, avvio di nuove esperienze di
microcredito. Il progetto presentato è chiaramente un progetto pilota, è un primo passo per creare una
struttura più ampia, oltre i 200 m. della tubazione attualmente prevista. Si conviene di aderire al
progetto per la somma una-tantum richiesta di € 5.000, seguendone l’evoluzione.
- Operazione straord.-PROGETTO COOPERATIVA “CREO” A OAXACA – MESSICO
Antonio illustra: si tratta di una richiesta di contributo a favore della cooperativa CREO in Messico e
precisamente al progetto denominato “Alternativa economica e valorizzazione delle competenze dei
riciclatori informali di Oaxaca – Messico. Cooperativa dei Riciclatori Ecologisti di Oaxaca (CREO)”.
La richiesta è giunta attraverso contatti con il volontario Emiliano dell’Associazione Gruppo Abele
Onlus, l’associazione è coinvolta in qualità di accompagnatrice tecnica nella prima fase di avviamento
2del progetto. Il contesto è una discarica enorme dove 40-50 famiglie vivono sulla raccolta dei materiali
in condizioni ovviamente estremamente dure. La discarica sta volgendo alla chiusura definitiva e la
comunità di riciclatori che vi lavora si sta organizzando in una cooperativa innovativa che si occupi di
raccolta differenziata, riciclaggio dei materiali inorganici e trasformazione della frazione umida in
compost e lombrifertilizzante. I costi totali per l’avviamento del progetto ammontano a € 170.000 e
alla Rete RR viene richiesto un contributo di € 20.000 per l’acquisto di un veicolo. Il progetto è
sicuramente valido, ma si esprimono perplessità per la mancanza di un rapporto con le persone
coinvolte nel progetto, mentre nello stile della Rete è una rete locale che accetta un progetto di
sviluppo locale e lo segue creando una rete di conoscenze/rapporti. Sergio da tempo conosce Emiliano
che è la persona che fa da tramite, è sicuramente auspicabile avere rapporti diretti con le persone, ma a
volte si ricorre a persone che fanno da tramite e se ci sono risorse a disposizione è ovvio che arrivino
delle richieste, anche se non ci sono dei rapporti diretti tra le reti locali e le persone dell’operazione.
Ai coordinamenti precedenti si era stabilito di seguire gli stessi criteri delle operazioni ordinarie anche
per le straordinarie, nel progetto in esame non viene coinvolta nessuna rete direttamente e la cifra per il
co-finanziamento è una cifra importante inserita in un progetto con cifre elevate.
Da alcuni viene proposto di finanziare una parte della richiesta per mantenere i rapporti con questa
nuova realtà che vuole crescere. La richiesta di contributo è stata presentata come operazione
straordinaria, ma potrebbe diventare ordinaria con nuove relazioni e ci si chiede se è opportuno
cercare una relazione particolare con un gruppo locale della Rete. E’ un’operazione interessante ma si
dovrebbe aderire senza coinvolgere la ns. metodologia e il ns. stile di relazione e pertanto si conviene
che non è opportuno aderire.
- Operazione straord.–Rete di Padova: PROGETTO FORNO ELETTRICO IN HAITI
Elvio: è pervenuta una richiesta per realizzare un forno per la cottura del pane alimentato da pannelli
solari, l’esigenza è dovuta al completo disboscamento dell’isola che costringe all’acquisto di tutta la
legna necessaria. I costi dell’impianto sono previsti in € 35.000, a breve si recheranno in Haiti Fabiano,
Marianita e Francesco, per verificare la fattibilità del progetto, i vincoli e le prospettive locali. La rete
di PD propone pertanto di attendere la ricognizione che si svolgerà in Haiti.
- Operazione straord.-TRIBUNALE PERMANENTE DEI POPOLI (FONDAZIONE BASSO)
FINANZA CRIMINALE :
La richiesta è di un contributo di € 20.000 per il sostentamento delle sessioni di un “Tribunale
Permanente dei Popoli sulle responsabilità criminali delle operazioni finanziarie, che operano
(ovunque) in regime di impunità, producendo programmaticamente violazioni massicce sui diritti
umani e dei popoli, e modificando radicalmente la cultura e la logica stessa di una società di diritto”.
I numerosi interventi hanno fatto emergere due posizioni:
a) Fornire il contributo al TPP, considerato l’importanza dell’argomento della campagna e la
possibilità che il TPP fornisca alla Rete collegamenti, informazioni, nuove visioni e nuovi strumenti di
analisi.
b) Attivare innanzitutto delle relazioni con il TPP per comprendere e coordinarsi all’interno delle
numerose iniziative che risultano attive per l’argomento.
Si conviene di invitare un rappresentante del TPP ad un prossimo Coordinamento.
Si riprende alle ore 21.20 dopo cena
- Operazione straord.-Rete di Alessandria/Casale: BRACCIANTI A CASTELNUOVO
SCRIVIA
Gigi illustra: l’operazione riguarda una quarantina di lavoratori stranieri, che producevano ortaggi per
supermarket in un’azienda agricola. Erano trattati in modo disumano a tal punto che la magistratura ha
riconosciuto il reato di “riduzione in schiavitù”. I lavoratori avevano presentato richieste al datore di
lavoro e per contro sono stati licenziati. A distanza di un anno metà dei lavoratori sono stati ricollocati,
mentre l’altra metà si trova in situazione critica senza lavoro. E’ sorto un comitato di sostegno, con
l’obiettivo di creare un coordinamento dei braccianti stranieri migrati in Italia, intorno alle tematiche
3della terra e dell'agricoltura. Si chiede un contributo di € 3.000, come operazione straordinaria, per
sostenere le spese legali, il pagamento delle bollette arretrate e sostegno al comitato. Si concorda per il
sostegno con € 3.000.
- Operazione straord.- Rete Castelfranco V.-: FINANZIAMENTO MEZZO DI TRASPORTO
PER ABBÈ RICHARD - REP. DEM. CONGO.
L’abbè Richard Ngoy nel precedente coordinamento ha illustrato le importanti attività della
cooperativa Badibam da lui presieduta, attività che interessano tutta una vasta zona, dove è presente
una cellula di Badibam in ogni villaggio. Attualmente per spostarsi utilizza un motociclo 50 cc vetusto
non adatto a percorrere lunghe e impegnative piste nella savana. Si chiede un contributo di € 2.100 per
raggiungere la somma necessaria all’acquisto. Si approva il finanziamento per € 2.100.
- FILMATO PER LA SERATA DELLE DONNE AL CONVEGNO:
Elisa Bolognini sta preparando un filmato per il venerdì sera, al Convegno. Presenta una prova di
filmato di 4’, con immagini prese da vari spezzoni, ma l’audio non si sente. Elisa ricorda il suo
indirizzo e-mail: pucelle1928@hotmail.com al quale si possono mandare le foto attraverso il
programma www.wetransfer.com. Le foto devono avere una buona risoluzione altrimenti non possono
essere utilizzate.
Dopo la visione del filmato si discute sull’opportunità di introdurre delle didascalie/riferimenti sulle
foto, ma alla fine non sembra essenziale perché l’immagine deve creare un’emozione e si conviene che
comunque la regia del filmato deve essere lasciata in autonomia all’autrice.
Si ricorda che ogni immagine e musica sono sottoposti a diritti d’autore e al vincolo SIAE, quindi
occorre utilizzare materiale come foto, musiche fuori dai diritti d’autore, ad esempio di Haiti o del
Congo, o dei Sem Terra, o dei classici, e senza esecutori particolari.
- Situazione in Repubblica Centrafricana:
Caterina: è urgente parlare della Repubblica Centrafricana, relaziona brevemente data la tarda ora e
chiede di dedicare uno spazio ai coordinamenti successivi impegnandosi a continuare a tenere
informati tramite la lista di posta.
__________________________________________________________________________________
Inizio ore 9.15 domenica 19 gennaio.
Note tecniche della Segreteria:
La segreteria propone un coordinamento a Marzo, ci sono molti argomenti da discutere: operazioni
ordinarie (ferme da molto), operazioni in scadenza, organizzazione del viaggio in Arg. e Cile, ultime
decisioni in merito al convegno. Il Convegno inizierà alle 14.30, non si potrà fare alcun pre-
Convegno, con la complicazione dell’Arena di Pace (alcuni andranno in Arena il 25.4 e verranno
dopo). Non c’è molto accordo nel coordinamento sulle varie proposte, la segreteria proporrà se
eventualmente fare il coordinamento e dove (verrà successivamente deciso di fare il coordinamento a
Rimini il 15-16 marzo).
- Sergio F: richiama la necessità di interventi brevi.
3. Il Convegno 2014
Il programma è stato impostato, bisogna concordare la locandina con l’organizzazione logistica di
Padova, integrando con la presentazione dei vari relatori. Elvio propone una bozza, la Segreteria la
elaborerà opportunamente. Di solito la presentazione dei testimoni è stata elaborata dalle reti che
invitano, con un foglio autonomo (scheda tecnica) in cartella curata dalla Rete di PD.
- Si riassumono i tempi degli eventi del convegno.
- Si ridiscute sul possibile collegamento con la manifestazione in Arena di VR alla quale la Rete
aderisce. Bisogna vedere come è possibile, evitando il rischio di eventuali problemi tecnici. Si
potrebbero usare messaggi pre-registrati in entrambi i versi, come dei brevi saluti registrati di qualche
personaggio significativo legato alla Rete, come Lula, Rigoberta. Qualcuno richiama alla sobrietà e
alla semplicità, forse un messaggio di Bargouthi dal carcere utilizzando il testo che ha già mandato,
tramite Luisa Morgantini o possibili messaggi da Zanotelli e Movimento Nonviolento. Lucia e Dino
penseranno ai contatti, vedremo che messaggi arrivano.
4- Cena sera venerdì: per i dolci ogni gruppo ne porterà qualcuno.
- Ogni testimone porti un simbolo, un oggetto, una foto, della musica, ecc., per creare uno stacco con il
successivo.
- Per i testimoni ogni rete corrispondente prepari una pagina di presentazione da inserire nella
cartellina.
- Con i testimoni si può attivare il giro nelle varie reti. Occorre sapere il tempo di permanenza e le
disponibilità. Verrà anche Jose Nain, disponibile a girare per le reti.
- Per i testimoni si discute delle pratiche per ottenere i visti (assicurazione sanitaria, dichiarazione di
ospitalità, tipologia di visto, ecc.).
- Si discute dei messaggi, possibili saluti rapidi e sobri. Sono più importanti i testimoni, che vengono e
parlano con noi, con semplicità e senza troppa risonanza.
- Il Banco libri viene curato da Escudera di BS, prevedere il nuovo libro sulle madres de Plaza de
Mayo, di una giovane ricercatrice veronese (Ludmila Bazzoni, La vida venciendo a la muerte). Per
altri libri, ognuno dia le sue indicazioni in merito, come la Grammatica araba portata da Anissa, libro
storico e fondamentale per chi studia arabo. Libro di Myriam (Marie Therese Lacaze) sulla sua storia
con Paul Gauthier, va tradotto dal francese per portarlo al Convegno.
- Eventuali usi dello spazio espositivo vanno comunicati alla Segreteria. Ci sarà la mostra dei
cartelloni storici, una mostra fotografica sull’operazione in Congo e una su Gaza. Per i dipinti di
Franca (eseguiti con la bocca), qualcosa sarà in cartella mentre altri saranno in A3 su cartoncino da
vendere. I laboratori dei ricami palestinesi sono chiusi, ma ci sono ancora materiali e forse saranno
portati ed esposti.
- Stand sulla finanza : Banca Etica, Mag, Fondazione Basso, oltre che con materiali, saranno
presenti con persone che possono dare informazioni specifiche. Per “sbilanciamoci”, quali sono i
contatti? M.Teresa per F.Gesualdi, Antonio per Marcon. Ci si chiede anche come invitarli: si stabilisce
Vitto e alloggio a carico nostro, viaggio a carico loro.
- Interviene Matteo Mennini, relatore al convegno. E’ un ricercatore universitario e per un dottorato ha
approfondito la figura di Paul Gauthier e dei suoi rapporti con la Rete. L’intervento è riportato in
allegato.
Alla fine dell’interessante intervento, si parla del possibile titolo per l’interventoi: Paul Gauthier e la
nascita della Rete Radié Resch
- Vengono presentati tre bozzetti per il manifesto del Convegno, tre alternative, tutte ispirate alla festa.
I bozzetti sono tutti approvati e si decide che sarà Cristina, come artista, a scegliere.
- A questo punto emerge la questione di come si realizzeranno gli Atti del Convegno. Ma oramai non
c’è più tempo per discuterne.
- Si segnalano tre campagne da seguire per i palestinesi. Non c’è tempo per discuterle, saranno inviate
in rete ed ogni rete locale valuterà se assumerle.
Il coordinamento finisce alle ore 12:40.