HomeVerbali coordinamentiCoord. Crea 24-25 settembre 2016

Coord. Crea 24-25 settembre 2016

Punti di riflessione e discussione approvati dal coordinamento di Casale M.to

STRUMENTI DI COMUNICAZIONE

  • sito della rete radie’ resch e comunicazione tra le reti

  • Dare nuova vita al sito della rete nazionale come strumento di comunicazione all’interno della rete stessa e come strumento di informazione e coinvolgimento di realtà esterne che entrano in contatto con la rete attraverso il sito stesso.

  • Gigi Bolognini si impegna ad individuare una figura professionale che possa lavorare al sito e a comunicare ad Alessandro Cabroni tale decisione

  • Marco Zamberlan si impegna a lavorare al Blog della rete come strumento privilegiato di comunicazione tra le varie reti locali da inserire successivamente nel sito con una password in modo da proteggere le informazioni e lasciarle all’interno della rete

  • La segreteria si impegna ad inserire notizie e aggiornamenti sul sito

  • mail

  • Per evitare l’accumularsi di troppe mail, si invita a rispondere personalmente e non a tutti qualora l’argomentazione riguardi una conversazione a due

  • Si chiede di indicare nelle mail l’oggetto trattato in modo da individuare subito l’argomento

GESTIONE COORDINAMENTI

  • I vari momenti di riflessione e discussione durante i coordinamenti verranno registrati in modo da poter essere messi a disposizione di quanti della rete vogliano ascoltarli o riascoltarli. Ciò permette a chi non può andare ai coordinamenti, di sentirsi comunque partecipe e coinvolto.

  • Naturalmente è garantita la libera scelta da parte dei partecipanti al coordinamento, di fare o meno registrare il proprio intervento

  • All’inizio dei coordinamenti verrà riletta la sintesi del verbale del coordinamento precedente

  • Si invitano i partecipanti ad interventi brevi e non ripetitivi

  • Al termine di ogni argomento trattato, la segreteria fa una sintesi delle decisioni concordate

PROSSIMI COORDINAMENTI

  • Il prossimo coordinamento si svolgerà il 26-27 novembre a Pescia.. seguiranno dettagli

  • Il coordinamento di marzo non potrà svolgersi a Varese. La sede sarà Trento o Rovereto

PRESENTE-PASSATO-FUTURO

  • PRESENTE: Si stabilisce di riproporre un questionario per raccogliere i dati sulle varie reti locali in modo da avere una fotografia della situazione locale e nazionale

  • PASSATO: le serate del sabato sera dei vari coordinamenti saranno dedicati alla “narrazione”: provando a chiedere aiuto ad Ercole Ongaro, la segreteria si propone di individuare un percorso ed alcuni testimoni all’interno della rete perchè possano raccontare, narrare momenti cruciali e significativi della sua Storia secondo il loro sguardo, il loro vissuto.

  • FUTURO: il coinvolgimento dei giovani, delle future generazioni all’interno della rete dovrebbe nascere dall’esperienza vissuta in prima persona attraverso viaggi nei luoghi in cui si realizzano i progetti e attraverso un contatto più stretto con i vari testimoni che visitano le reti locali. In generale i viaggi sono ritenuti strumento fondamentale per la sensibilizzazione. Diversi viaggi vengono compiuti nei vari progetti andrebbe concordato ed organizzato un coinvolgimento sistematico dei giovani. Da decidere quali risorse in termini di costi ed energie è opportuno investire in questo senso.

N.B. All’interno dello spazio dedicato alla narrazione, si può collocare anche la condivisione di esperienze di viaggio da parte dei giovani e degli amici della rete nei luoghi sede di progetti.

TRIBUNALE PERMANENTE DEI POPOLI

  • Si riconosce la congruenza tra il modo di lavorare del TPP e la RRR e viene ribadita l’importanza di collaborare a progetti comuni. Si tratta di capire in che termini può realizzarsi tale collaborazione. Nell’attesa di ricevere notizie da parte del TPP, rimaniamo aperti a future proposte

PROGETTO “COSTO ZERO”

  • Viene accolta la proposta di lanciare un progetto “costo zero” che metta in rete le iniziative dei vari nodi in modo da valorizzare il tempo e l’impegno dedicato alle tematiche care alla RRR e non solo il contributo economico

  • Compiere azioni significative sul proprio territorio permette di dare un importante valore culturale a tali azioni, di incidere nella politica locale mentre il fatto di condividerle con le altre reti permette di essere da stimolo per altri e di avere una risonanza politica a livello nazionale.

  • La proposta di destinare il 10% dei progetti a favore dell’accoglienza dei migranti non viene ritenuto al momento realizzabile. Ogni rete locale potrà dare il suo contributo sul tema dell’immigrazione sul territorio o sostenendo ulteriori progetti straordinari. Sarà tuttavia importante metterne a conoscenza anche gli altri gruppi alla luce di una solidarietà condivisa.

BILANCIO

  • Marta si rende disponibile a presentare il bilancio dettagliato in occasione del prossimo coordinamento di novembre, tenendo conto di eventuali nuovi progetti e novità a proposito dei progetti già in essere.

FOLLOW US ON:
Circolare nazionale
16-07 Rete di Macera
Rate This Article:
NO COMMENTS

LEAVE A COMMENT